4. Note

Questa sezione presenta una piccola scelta rappresentativa di quei frammenti di codici liturgici smembrati che erano spesso utilizzati per rivestire, irrobustendoli, i "piatti" delle filze notarili. Qui a Milano, come in tanti altri archivi, ce ne sono moltissimi, ma è molto difficile, se non impossibile, che da questi frammenti pergamenacei di canto sacro si possano ricostruire i brani musicali, e tanto meno risalire ai codici d’origine.

[Per ingrandire le immagini: cliccare su ciascuna con il tasto destro e scegliere "visualizza" oppure "apri in un'altra scheda"]

4. Note-494. Note-504. Note-51
4. Note-524. Note-53